ajax loader
Isole Ponziane

Isole Ponziane

L’arcipelago Ponziano, di origine vulcanica, è formato da 6 isole: Ponza, Palmarola, Ventotene, Zannone, Santo Stefano e Gavi. Le ultime due sono isole private.

A farla da padrona per questo itinerario è la natura… scogliere bianche che finiscono in acque cristalline, spiagge raggiungibili solo dal mare, vasche di acqua scavate nel tufo, grotte incantate, baie dove tuffarsi o immergersi a contatto con una natura splendida sopra e sotto il mare.

Isole Ponziane

Isole Ponziane

Ponza è l’isola più grande ed anche quella più vivace. L ‘interno dell’isola è montuoso, belle passeggiate da fare a piedi od in bicicletta. Ci sono due necropoli romane, i resti di due ville imperiali e la Cisterna Romana della Dragonara. Le grotte di Pilato sono un sistema di grotte scavate nel tufo che i romani usavano per allevare le murene. La grotta di Ulisse che accoglie attraverso un gioco di luci, con acqua azzurro intenso. La spiaggia di Bagno Vecchio raggiungibile via mare. Il faraglione leggendario del Calzone muto (un marinaio muto estasiato dal panorama gettò i calzoni su uno scoglio che ne prese la forma). I Faraglioni della Madonna che prima facevano parte della grande villa estiva di Augusto. Il giardino botanico ed il museo di Santa Lucia. Capo Bianco con la sua roccia di un bianco abbagliante che nelle sue fenditure ospita il falco Pellegrino. Punta Incenso e cala Gaetano altri splendidi panorami da vedere. Lo scoglio della Tartaruga, Chiaia di Luna la spiaggia più grande e più ella dell’isola raggiungibile solo da mare.

La spiaggia del Frontone si chiama così perchè assomiglia al frontone di un tempio greco è a spiaggia del divertimento serale con la sua discoteca estiva. Nonostante sia una piccola isola è la più grande e ci sono molte cose da fare e la sera ci sono moltissimi locali dove fare l’aperitivo e cenare.

Folco Quilici definì Ponza Ventotene e Palmarola, “Pontinesia”, per le acque cristalline, ricchezza di fauna e flora sottomarina, rocce multicolori, piccole baie e spiagge incantevoli.

Isole Ponziane

Isole Ponziane

Palmarola detta anche “la forcina” per la sua forma prende il nome dalla palma nana che lì cresce selvatica. L’isola è una riserva naturale ed è abitata solo in estate nelle sue casegrotte. C’è un solo ristorante.

Ventotene è un’isola che rimane del cuore di chi la visita. Pace serenitá e discrezione la caratterizzano. C’è una sola spiaggia ma si può fare il bagno dagli scogli sotto il Faro di fronte l’Isola di Santo Stefano. Da visitare i resti di Villa Giulia e l’ex carcere di Santo Stefano od il museo della Migrazione. Le serate non sono movimentate come a Ponza ma anche qui si organizzano concerti o presentazioni di libri e dibattiti. Intorno all’isola cornici molto suggestive dove fare il bagno in una natura bellissima.

Isole Ponziane

Isole Ponziane

Zannone è riserva naturale del Parco Naturale del Circeo è disabitata ed è la più lussureggiante dell’arcipelago. Un giro intorno all’isola per scoprire lo Scoglio Monaco, Cala Marina e Cala di Ceca, la spiaggetta della Calcara la grotta del Mariuolo con gli omonimi scogli sono alcuni dei meravigliosi posti dove fare il bagno.

 

Vuoi conoscere le nostre tariffe? CLICCA QUI!